Il Carnevale a Malta si traduce in una settimana di feste e festeggiamenti, mostrandoti l’isola sotto un aspetto completamente nuovo

Il Carnevale a Malta dura una settimana ed i festeggiamenti per l’occasione sono molto sentiti, soprattutto a La Valletta. Questa è l’occasione perfetta per recarsi sull’isola per studiare l’inglese, in uno dei tanti college estivi aperti tutto l’anno, e vederla sotto un aspetto a tratti eccentrico. Insomma, una bella possibilità per distrarsi dallo studio assistendo alle sfilate dei coloratissimi carri allegorici in giro per i diversi villaggi di Malta e per avere un assaggio dell’incredibile vita notturna maltese.

Carnevale a Malta 2019: quando sarà

Il Carnevale 2019 a Malta durerà dal 28 febbraio al 5 di marzo, una sei giorni ricca di eventi e divertimento che si snoderà per le viuzze dei diversi villaggi e cittadine dell’arcipelago.

Come dicevamo poco sopra, il fulcro dei festeggiamenti sarà la capitale maltese. In ogni caso, ogni villaggio si sbizzarrisce secondo le proprie tradizioni ed una versione molto particolare del Carnevale è possibile vederla a Nadur, precisamente sull’isola di Gozo. Qui la festa assume sfumature molto originali e colorate, quasi inusuali.

La settimana di Carnevale a Malta è il periodo giusto per divertirsi e fare baldoria fino a tarda notte.

Per approfondire, leggi anche il nostro articolo dedicato alla vita notturna a Malta

Un passo indietro: la tradizione del Carnevale maltese

Le prime celebrazioni del Carnevale maltese risalgono intorno al 1530, anno in cui i Cavalieri di San Giovanni diedero via ai festeggiamenti. In realtà, altre fonti fanno risalire la prima celebrazione già alla seconda metà del Quattrocento.

Alla luce di questo, non risulta ben definito l’anno in cui tutto ebbe inizio, ma è certo che fino al 1751 le celebrazioni si effettuavano solo ed esclusivamente a La Valletta. Poiché non era semplice per tutti gli abitanti raggiungere la capitale dell’arcipelago, con il passare degli anni e dei secoli ogni villaggio cominciò ad attivare delle celebrazioni a sé stanti.

Il Carnevale di Malta ai giorni nostri

Ad oggi a La Valletta si organizza la festa più importante, ma ogni cittadina celebra il Carnevale secondo le proprie tradizioni. Tutto questo accade mantenendo ben fermo il fil rouge che lega i festeggiamenti: i perlini (dei confetti colorati) e la prinjolata (un dolce tipico maltese che somiglia ad un panettone a base di noci e ciliegie).

La tradizione, ovviamente, prevede la sfilata dei carri. A La Valletta, questi sono in genere sovrastati da giganti in cartapesta che rappresentano, in maniera ironica, quelli che sono gli eventi di attualità. Ogni carro è rappresentativo di un singolo villaggio e al termine della sfilata viene eletto quello più originale, il quale si aggiudicherà un premio.

Il Carnevale di Nadur a Gozo: trasgressivo ed anticonvenzionale

Se ti trovi sull’isola di Gozo per studiare l’inglese e ti piacciono i party un po’ borderline, ti consigliamo di aggregarti ai festeggiamenti carnevaleschi che si tengono a Nadur.

Qui il Carnevale ha una tradizione a sé e la prima regola sai qual è?
Che non ci sono regole!

A Nadur, i festeggiamenti sono vissuti in totale libertà: con un divertimento sfrenato ed utilizzando il travestimento proprio per non essere riconosciuti. Anche gli stessi carri sono differenti rispetto a quelli che si vedono in giro per l’arcipelago. In genere, questi sono costruiti con materiali di riciclo e nascondono (nemmeno troppo) diversi messaggi satirici ed insulti velati verso autorità pubbliche e personaggi famosi.

Ovviamente poco apprezzato dalla Chiesa e dai benpensanti, il Carnevale a Nadur è in realtà molto amato dai giovani che sfruttano l’occasione per respirare a pieni polmoni la Gozo notturna.

Vacanza studio a Malta: il Carnevale è il periodo giusto

Se hai deciso di frequentare un corso di inglese a Malta proprio durante il periodo del Carnevale, ciò che ti possiamo consigliare è di scegliere una scuola o un college nelle immediate vicinanze del villaggio in cui preferirai festeggiare.

Muoversi a Malta non è difficile, anzi, ma bisogna mettere in conto che quei particolari giorni saranno molto caotici ed è meglio compiere una scelta oculata sulla struttura più giusta per le tue esigenze.

Essendo l’inglese la lingua ufficiale, insieme al maltese, sono diverse le scuole presenti su tutta l’isola: dai villaggi più piccini fino a passare alle “grandi cittadine”. Ma siccome la vita non è fatta di solo studio e l’offerta è ampia e di alta qualità, pensa prima a quali festeggiamenti vorresti aggregarti nel tuo Carnevale a Malta. Non sbaglierai!

Write A Comment